Kiev, Via P.Kalnyshevskogo 7A, da lunedì a venerdì 9:00-18:00 sab-dom - operativo e di laboratorio

Maternità surrogata

All'inizio, molti secoli fa nel Vecchio Testamento della Bibbia la maternità surrogata è stata accettata come una risposta ad alcune forme di infertilità.

Sara all’età di 80 anni ha detto ad Abramo di “va dalla sua serva (Hagar); può darsi che io possa avere i figli da lei” e lui ha fatto. Più tardi, quando Sara aveva 90, il Signore ha permesso a lei di avere il proprio figlio da Abramo, che nel frattempo aveva 100 anni.

Ma la prima maternità surrogata era iniziata. E ' stata una “surrogazione naturale”.

Oggi, grazie alle moderne tecniche di fecondazione assistita, è diverso.

Grazie a Dio, la fecondazione in vitro è disponibile e questo passaggio non semplice, ma naturale, consente di utilizzare le uova della donna che vuole il bambino e, con lo sperma del marito, creare i propri embrioni in laboratorio e trasferirli nell’utero “host” (ospite). Quindi, questa è la surrogazione IVF.

A volte questo è l’unico modo per avere propri figli genetici.

Attualmente la surrogazione IVF è accettata in Ucraina e in molti paesi del mondo. Così la maternità surrogata vi dà la possibilità di avere vostri bambini e di completare la vostra famiglia.

CAPIRE I TERMINI

Quando parliamo di surrogazione IVF dobbiamo comprendere alcuni semplici termini.

Il primo termine da capire è “la coppia genetica”. E’ stata definita anche come “coppia con  intenzioni” o “i previsti genitori”.
Il secondo è la donna che riceve gli embrioni creati dai gameti della coppia genetica. Lei è nota come “ospite surrogata” o semplicemente “ospite”, potremmo usare anche il termine "ospite madre". Nella lingua ucraina “ospite madre“ si intende come qualcosa tra "ausiliario", "di sostegno” o “servizio”.

INDICAZIONI PER SURROGAZIONE

Le indicazioni principali per la surrogazione IVF sono chiare.

(1)  Le donne senza un utero a causa di anomalie congenite dell'utero che hanno avuto un'isterectomia per 
 carcinoma o per 
 gravi emorragie ostetriche o ginecologiche o utero rotto.

(2)  Le donne che hanno avuto numerosi aborti ripetuti.
(3) Le donne che hanno ripetutamente fallito nell’ottenere una gravidanza dopo il trattamento IVF. 
(4)  Le donne che hanno buone prospettive a lungo termine per la salute ma hanno certe condizioni mediche, che possono rendere la gravidanza pericolosa per la loro vita.

(5) Le donne con indicazioni "non mediche" - carriere o motivi sociali.

SELEZIONE E CONSULENZA DEL PAZIENTE

Nella nostra pratica, tutte le coppie genetiche si rivolgono dal loro consulente locale che ha esperienza nei problemi dell’infertilità e nella pratica IVF nelle nostre filiali locali di alcuni paesi dell’Europa. Il primo passo di questo percorso è fare la preselezione per questo trattamento.

Al solito la coppia genetica viene vista sola nel cercare la prima istanza per la surrogazione IVF e di solito all’inizio del percorso hanno molte difficoltà nella comprensione di tutti gli aspetti medici del trattamento.
Il secondo passo è quello di selezionare l'ospite surrogato. Possono passare alcune settimane o mesi finchè la coppia genetica trova qualcuno che secondo loro sarà “ospite” idoneo. Successivamente i partner sono intervistati a lungo e segue una spiegazione completa di tutte le prossime tappe per avere il bambino sognato.

Il ruolo della consulenza nelle nostre filiali o nella nostra clinica di surrogazione è quello di aiutare a capire tutte le parti e preparare tutte le parti a contemplare questo ultimo ricorso al trattamento con surrogazione IVF.

I nostri consulenti garantiscono la sicurezza completa che tutte le parti dell’accordo siano sicuri e consapevoli delle loro decisioni, perchè ci sono molte questioni da discutere sia con la coppia genetica che con proposta ospite surrogata. Questo è un piccolo elenco di domande: trovare loro ospite in Ucraina ; discutere le difficoltà pratiche e il costo del trattamento di surrogazione gestazionale, considerare i rischi medici e psicologici della surrogazione e, naturalmente, del potenziale rischio psicologico per il bambino; i modi di collaborazione con molteplici gravidanze; quali handicaps potrebbero esserci durante la gravidanza e dopo il parto; ovviamente, discutiamo la possibilità che l'ospite possa desiderare di lasciare il bambino dopo la nascita e spieghiamo che il rischio di ritenere i bambini in Ucraina nei casi come questo è ancora minimale in tutto il mondo. E non siamo stanchi di raccontare tutta la legittimità della surrogazione della IVF in Ucraina.

La consulenza delle coppie in materia di surrogazione in Ucraina nella nostra pratica si avviene invariabilmente nelle case delle coppie genetiche o nell'ufficio dei paesi in cui abbiamo filiali e da un consulente indipendente di fertilità alla clinica di Materi. La consulenza spesso può richiedere alcune ore e spesso diverse visite.

Discutiamo le questioni se il trattamento è fallito.

A causa della situazione con il trattamento dell'infertilità in Europa spesso parliamo di donazione dell’ovulo.

MANAGEMENT

Trattamento delle madri genetiche

Il trattamento delle madri genetiche si potrebbe effettuare a distanza o in Ucraina all’interno della clinica.
Comprendiamo il fatto che la maggior parte delle donne che richiedono la surrogazione sono sane, tranne quando non hanno l’utero o che hanno difficoltà a portare a termine la gravidanza, la gestione dei loro cicli di trattamento di solito è semplice e può essere controllata anche a distanza. Tutti i test necessari prima del trattamento possono essere trovati sul sito.                                                                    

Queste pazienti di solito trattate con un periodo di lunga down-regolazione con gli analoghi ormonali che rilasciano gonadotropina. Dopo aver raggiunto i livelli di base, la stimolazione follicolare con gonadotropine può iniziare come descritto in modo omnicomprensivo.                        

Di solito le nostre pazienti arrivano in clinica qualche giorno prima della somministrazione di HCG, accompagnate dai nostri partners dalle altre filiali.

Il prelievo degli ovociti con ecografia vaginale, la fecondazione di tutti gli ovociti, la coltivazione in laboratorio e il trasferimento degli embrioni è fatto usualmente come descritto in modo omnicomprensivo.

Il test di gravidanza fatto a casa.

Trattamento della madre ospite.

La madre ospite potrebbe essere trattata in uno dei due seguenti modi.
Il trasferimento dell’embrione nel ciclo naturale.
Questo metodo è considerato più adatto alle donne che non hanno un sesso penetrante non protetto o sono state sterilizzate o il marito ha avuto una vasectomia ed è uno azoospermico.                           

Il fattore principale per scegliere questo tipo di protocollo è la garanzia di non avere alcun rischio per se stessi di concepire nel ciclo di surrogazione IVF. In realtà solo ospiti ben motivati sono stati trattati in cicli naturali.

Il trasferimento degli embrioni in un ciclo ormonale controllato è il più frequente con una down- regolazione del pre-ciclo. Il controllo del ciclo di sostituzione dell'ospite mediante una down- regolazione con un analogo che rilascia l'ormone gonadotropina e la terapia sostitutiva dell’estrogeno, come descritto in modo omnicomprensivo. Questo tipo di cicli può essere raccomandato per almeno alcuni motivi principali:
(1)  Se i cicli mestruali dell’ospite sono irregolari.
(2) Se i cicli mestruali non hanno ovulazione regolare.

(3) Se si sospetta l'insufficienza della fase luteale.
(4)  Se l’ospite è fertile e dobbiamo essere sicuri di "non concepire" durante il ciclo.
(5) Se il trattamento si effettua a distanza, come in tutti i nostri casi.
La preparazione e il trattamento delle coppie per la surrogazione IVF sono molto simili a quelli praticati da altri centri, descritti in modo omnicomprensivo. Tutte le procedure riguardano i cicli IVF di routine, ma con il trasferimento degli embrioni ad un'altra donna, che è stata preparata in modo adeguato in un ciclo ormonale controllato il più frequente con una down- regolazione del pre-ciclo.

RISULTATI DEL TRATTAMENTO DELLA SURROGAZIONE IVF

Il trattamento con la surrogazione IVF potrebbe soddisfare, raggiungendo il massimo “tassi di natalità” sia nella coppia genetica che per l’ospite surrogata.

Potremmo parlare di oltre il 60% di tasso di natalità viva per la coppia genetica e più del 70% per l’ospite surrogata che potremmo raggiungere, in media di 1,3 cicli con due embrioni trasferiti, ma non più di tre.

COMPLICAZIONI ASSOCIATE CON LA SURROGAZIONE IVF

Tutti gli arrangiamenti della surrogazione IVF richiedono la partecipazione attiva dei professionisti durante tutto il periodo del trattamento che possono impedire la maggior parte delle complicazioni.

LO STATUS GIURIDICO DELLA SURROGAZIONE IN UCRAINA

In Ucraina il trattamento della surrogazione IVF, che è regolato dagli ordini del Ministero della Sanità e dagli ordini della Società ucraina della medicina riproduttiva, e la legittimità del trattamento di surrogazione IVF sono ben noti.

CONSIDERAZIONI ETICHE

Il requisito più importante in tutto il mondo di surrogazione IVF è il benessere di ogni bambino, nato a seguito di trattamento di IVF surrogazione e il benessere di tutti i bambini già esistenti, perciò deve sempre essere preso in considerazione quando si tratta del trattamento specializzato.

Questo principio guida le decisioni di tutte le cliniche specializzate e di tutte le coppie che intraprendono un trattamento di surrogazione.

CONSIDERAZIONI RELIGIOSE

La surrogazione non è proibita solo nella religione ebraica, che è molto orientata alla famiglia.

Altre religioni hanno opinioni diverse sulla surrogazione.

Le chiese cristiane sono spesso fortemente contrarie a tutte le forme di concezione assistita, in particolare quelle associate alla donazione dei gameti e della surrogazione, ma la Chiesa anglicana è meno rigida nei suoi punti di vista e non ha condannato la pratica della surrogazione. Perciò le discussioni continuano.
La visione islamica sembra essere discussa per le donazione di ovuli e la maternità surrogata, che non sarebbe consentito, tranne, forse, che potrebbe essere ammessa tra le mogli con lo stesso marito, ma il dibattito continua ancora.

VOSTRA DECISIONE

Oggi la surrogazione IVF è una forma di trattamento medico accettata nel mondo. Ma questo tipo di trattamento è ancora adatto per un piccolo gruppo di donne infertili con cause uniche della loro sterilità.

Anche se la surrogazione di IVF rimane controversa e non è praticata in molti paesi europei.    Le indicazioni per il trattamento sono limitate ma rimangono abbastanza forti a un piccolo gruppo.

Il processo del trattamento per la sua natura è semplice. In un ciclo normale di IVF stimolato, gli embrioni fecondati coltivati e trasferiti nell'utero dell'ospite. Possibilmente alcuni (tutti) gli embrioni vengono congelati e successivamente trasferiti ad una ospite surrogata selezionata.

In realtà se usiamo embrioni freschi nel ciclo della surrogazione IVF, otteniamo il risultato del trattamento migliore. Gli embrioni potrebbero essere creati da freschi ovociti raccolti, che sono fecondati prima con lo sperma congelato del marito.

Il più grande svantaggio sostanziale è che alcune famiglie non sono in grado di trovare per nulla  host appropriati, e quindi rifiutano la possibilità di trattamento.

Negli ultimi 25 anni di surrogazione IVF non sono stati riscontrati dei seri problemi clinici, etici o legali.  I problemi minori che sono stati riscontrati sono dovuti principalmente ad arrangiamenti che spesso hanno avevano aspettative di successo irragionevolmente elevate.Concludendo, l’ospite è sana, giovane e fertile.
L’ospite e i genitori genetici attendono successo più di tutti gli altri risultati e si sentono malissimo se questo non viene raggiunto.


Visita virtuale della clinica
Primo piano Secondo piano

Киев,
ул. П.Калнышевского 
7А (М. Майорова 7А),
секция 7 å

Пн-Пт с 9:00 до 18:00
Сб-Вс - операционная и лаборатория