Kiev, Via P.Kalnyshevskogo 7A, da lunedì a venerdì 9:00-18:00 sab-dom - operativo e di laboratorio

Donazione degli ovociti

La donazione degli ovociti ha portato nuove speranze per il sogno di molte coppie che altrimenti rimarrebbero senza figli, coppie che avevano alcuni problemi non risolti come ottenere l’ovocita/i per la fecondazione durante il trattamento IVF o di non avere ovociti  di buona qualità inclusi i problemi genetici. La situazione è cambiata dal 1983, quando Trounson e i colleghi dall'Australia hanno comunicato per la prima volta di aver eseguito la donazione degli ovociti con esito positivo.

INDICAZIONI PER LE DONAZIONI DEGLI OVOCITI

All’inizio la maggior parte dei programmi di donazione degli ovociti sono stati effettuati per le donne con insufficienza ovarica prematura. Tuttavia, l'elevata percentuale di gravidanze ottenuta con donazione degli ovociti ha diffuso questo metodo.

Oggi si utilizza anche la donazione degli ovuli in altri gruppi di pazienti, soprattutto per le pazienti più anziane e con malattie genetiche.

Enciclopedia libera di Wikipedia ci dimostra un’età praticamente illimitata per la gravidanza con la donazione degli ovuli. E' assolutamente chiaro che la donazione degli ovociti è la tecnica più efficace per il raggiungimento di gravidanze nelle donne in perimenopausa. Ma l'accettazione della donazione di ovociti di età superiore ai 45-50 anni sta diventando controversa. Noi non abbiamo dogmi riguardanti il limite di età per la donazione degli ovociti in Ucraina, ma abbiamo bisogno di capire un età ragionevole in tutti i casi.

Parlando brevemente sulle indicazioni per la donazione di ovuli si potrebbe parlare di due gruppi indicativi:

Il primo

L'insufficienza ovarica prematura e la sindrome dell'ovaio resistente .. Quasi il 50% delle riceventi degli ovociti soffrono di insufficienza ovarica prematura dovuta a diversi motivi e la maggior parte di loro sono più giovani di 40 anni. Si stima che almeno 1-3% delle donne sperimenta una menopausa prematura a causa dell'insufficienza ovarica prematura. Questa condizione può essere presente nel 10-20% delle donne come amenorrea primaria e fino al 18% come secondaria. La diagnosi di insufficienza ovarica si basa sulla ricerca dei livelli sollevati dell’ormone follicolo-stimolante (FSH) sul livello realistico e diminuendo il livello ormonale antimulleriano sotto il livello ragionevole. In realtà, l'insufficienza ovarica prematura (pretermine) potrebbe essere causata da patologie come i disturbi autoimmuni, l'ipotiroidismo, il diabete e altre condizioni meno frequentemente associate, come tiroidite autoimmune e intestino infiammato, sindrome polighiandolare autoimmune, sindrome fragile X o rischio familiare che potrebbe essere controllato nel 13% con l’insufficienza ovarica prematura; più rare le sindromi ereditarie come Blepharophimosis e la ptosi o la sindrome di Perrault (sordità e bassa statura); una storia della malattia di Addison ed altri.

La sindrome dell'ovaio resistente è il tipo o la fase iniziale dell’insufficienza ovarica prematura. Questa sindrome è causata da una mancanza di sensibilità dei ricettori della gonadotropina, o da un difetto nel percorso di adenilato ciclasi, caratterizzato da amenorrea, dalle normali caratteristiche sessuali secondarie e dai livelli elevati di FSH e dell’ormone luteinizzante (LH).

Le malattie e le sindromi trasmissibili geneticamente. Le coppie con il rischio di malattie geneticamente trasmissibili che hanno bambini con malattie fatali o gravemente disabili, possono richiedere la donazione di ovociti. Anche se la diagnosi prenatale è disponibile per un maggior numero di queste condizioni, per alcune coppie l’interruzione di gravidanza è inaccettabile. I recenti progressi nella diagnosi genetica preimpianto (PGD) hanno permesso alle coppie di sottoporsi a IFV e di trasferire gli embrioni normali, selezionati da biopsia embrionale, ma l'elevato costo e la complessità della procedura per molti è un’ostacolo. Malattie legate al cromosoma X che includono l'emofilia A e B, e alcune varietà di malattie primarie di atrofie muscolari come la distrofia muscolare di Becker (recessiva e legata al cromosoma X ) e la distrofia muscolare di Duchenne (recessiva e legata al cromosoma X), si dovrebbe effettuare una consulenza genetica. La galattosemia è la carenza di transferasi, di solito è fatale entro 4 settimane di vita e richiede rigorosamente una dieta senza lattosio. I pazienti con galattosemia potrebbero avere difficoltà di apprendimento medio e potrebbero soffrire di infertilità. Pertanto i pazienti con galattosemia che richiedono il trattamento della fertilità possono optare per ovociti donati per evitare la trasmissione della galattosemia alla prole. La sindrome di Turner è caratterizzata da cromosoma XO di origine paterna o da mosaicismo (XO / XX) e il resto ha delezioni, anelli o isocromosomi. Sono i pazienti tipicamente presenti con una statura bassa, cubito valgo, basso quoziente di intelligenza (IQ) e amenorrea dovuta ai gonadi a striscia. Sono comuni i difetti cardiaci congeniti nella forma di coartazione aortica, valvola aortica bicuspida, difetto settale ventricolare e anomalie della radice aortica. Una piccola parte di pazienti, in particolare i mosaici e le varianti, può risultare fertile, ma l'insufficienza ovarica prematura è più comune in questo gruppo.

La donazione degli ovociti potrebbe essere un’opzione per tutti questi pazienti.

Il secondo gruppo a cui è indicata la donazione di ovuli, comprende i fallimenti ripetuti di IVF come: ripetuta scarsa risposta alla stimolazione della gonadotropina di superovulazione; il fallimento ripetuto del recupero degli ovociti; il fallimento ripetuto della fecondazione a causa della scarsa qualità degli ovociti; gli embrioni ripetuti di scarsa qualità; il fallimento ripetuto dell'impianto degli embrioni apparentemente normali.

FONTE DELLE DONATRICI DEGLI OVOCITI

Ci sono dei programmi anonimi delle donatrici, che vengono praticati in Ucraina, dove una donatrice dona i propri ovociti a una ricevente adatta, in modo anonimo.

In ucraina esiste un programma a pagamento delle donatrici degli ovociti. Di solito il pagamento per le donatrici è incluso nel costo e le donatrici sono pagate ricevendo benefici monetari, donando i loro ovociti immediatamente dopo il prelievo di ovuli.

RECLUTAMENTO E SELEZIONE DELLE DONATRICI E DELLE RICEVENTI

Il reclutamento e lo screening delle donatrici degli ovociti include tutti i test necessari secondo l'ordine del Ministero di Sanità dell’Ucraina.
Le donne reclutate per il trattamento come donatrici degli ovociti generalmente sono giovani, con cicli regolari e senza problemi ginecologici / generali. Le donatrici devono essere più giovani di 36 anni. Devono avere un bambino o dei bambini in buona salute il che dimostra la loro fertilità e migliorano i tassi di successo di gravidanza delle riceventi nella nascita di un bambino sano e vivo.

L'indice di massa corporea (BMI) dovrebbe essere <26 kg / m2.
Si effettua il test di riserva ovarica, usando il conteggio del follicolo antrale FSH, LH estradiolo e AMH livelli e la prima fase follicolare (giorno 2 o 3).

La storia medica e familiare completa viene redatta in base a un questionario e alle regole di reclutamento.

Viene effettuato un esame complessivo generale fisico, ginecologico e genetico. E ovviamente il test del sangue completo; gruppo sanguigno e il fattore di Rhesus; test di status del portatore di fibrosi cistica; schermo di infezione: 
(a) Epatite B, Epatite C, virus dell'immunodeficienza umana (HIV) -I e -II; 
(b) Laboratorio di ricerca sulle malattie veneree / test di agglutinazione delle particelle di Treponema pallidum (VDRL/ TPHA) per sifilide; 
(c) Citomegalovirus (CMV) di anticorpi, le immunoglobuline IgG e IgM; analisi citogenetica per cariotipo;

Prove di screening per le riceventi degli ovociti vengono condotte secondo il protocollo dell'ordine del Ministero della Sanità dell'Ucraina.

COMPATIBILITA’ DELLE CARATTERISTICHE FISICHE DELLE DONATRICI E DELLE RICEVENTI

I dati fisici compatibili con il fenotipo della donatrice degli ovociti vengono utilizzati nel reclutamento delle riceventi.

Il gruppo sanguigno, il fattore di Rhesus e lo stato virale sono abbinati il più similare possibile.       Altre caratteristiche fisiche della donatrice, come: il colore della pelle, il colore degli occhi, l'altezza e il peso sono abbinati il più similarmente possibile alle caratteristiche della coppia ricevente. Uno degli aspetti importanti della corrispondenza è l'etnia e la fede religiosa.
Cerchiamo di fornire ai riceventi il più similare possibile e rispettare le loro specifiche richieste.

PROTOCOLLI DI TRATTAMENTO

Le donatrici degli ovociti

Il protocollo standard di stimolazione follicolare ovarica implica la desensibilizzazione pituitaria con un ormone che rilascia la gonadotropina (GnRH) analogo dalla fase medio-luteale (i giorni 16 - 25) alle donne con il ciclo di 28 giorni e di solito la stimolazione ovarica con gonadotropina menopausa umana (hMG).
Di solito la dose di  gonadotropina dipende dall’età della paziente e valutazioni della riserva ovarica. Gli analoghi GnRH a lunga durata danno gli stessi risultati di quelli somministrati in forma giornaliera. L'obiettivo principale di abbinamento del protocollo delle donatrici e delle riceventi è quello di pianificare in modo preciso la visita delle riceventi al giorno più prossimo della somministrazione di hCG, quando il follicolo principale è tra i 16 e 18 mm di diametro. La stimolazione richiede solitamente circa 11-12 giorni.
Il picco di LH è ottenuto con un'iniezione di gonadotropina corionica umana (hCG) 10000.        Il prelievo degli ovociti viene effettuato dopo 32-36 ore dalla somministrazione di hCG in anestesia generale e sotto la guida ecografica transvaginale tramite l’ago aspirazione con siringhe appropriate. Gli ovociti vengono poi fecondati con lo sperma del partner della ricevente.

TRASFERIMENTO DELL’EMBRIONE NELLA RICEVENTE DEGLI OVOCITI

La nostra pratica non differenzia le riceventi per la funzione ovarica (acicliche o donne cicliche). Questo ci dà la garanzia di un buon programma flessibile di trattamento e nella maggioranza dei casi usiamo analogo di GnRH per ottenere una down - regolazione che ci dà la massima sincronizzazione. Ma in alcuni casi, quando siamo sicuri che le donne non hanno attività ovarica, pratichiamo il protocollo della terapia ormonale sostitutiva (HRT).

Così le donne senza ovaie attive vengono sottoposte alla terapia ormonale sostitutiva pochi mesi prima del trattamento previsto. Poi valutiamo attentamente lo stato dell'endometrio per escludere patologie come i polipi endometriali, spessore endometriale inadeguato o endometrio iperplastico. Il trattamento è sincronizzato con il ciclo della donatrice.
Le donne con i cicli mestruali regolari sono vigorosamente sottoposte a una down-regolazione con un analogo di GnRH, e ricevono estradiolo valerato (pillole) o estradiolo emiidrato (forma transdermica) in dosi incrementali per raggiungere la crescita endometriale. Il progesterone viene aggiunto il giorno dopo la somministrazione di hCG per le donatrici o il giorno del prelievo degli ovociti delle donatrici.

La sincronizzazione dei cicli della donatrice e della ricevente può essere ottenuta in vari modi, ma sempre controllando la forte evidenza della finestra temporale di massima recettività endometriale. La crioconservazione degli embrioni e la sostituzione per giorni successivi possono essere necessari in alcuni casi se si presenta il problema della dis-sincronia dell’endometrio ed degli embrioni.

RISULTATI DEL TRATTAMENTO CON GLI OVOCITI DONATI

Nella nostra pratica il tasso di gravidanza cumulativa dopo tre cicli è di circa il 90%. Inoltre, il tasso di erogazione cumulativa complessiva è superiore dell’80%.

Questo dimostra che né l'età della ricevente, né la diagnosi svolge un ruolo sostanziale per il successo della donazione degli ovociti.

Non vi sono segnalazioni di aumento di anomalie fetali a seguito delle donazioni degli ovociti.

ALTRI QUESTIONI DI OVODONAZIONE

Lo status legale della donazione degli ovociti è molto chiaro in molti paesi.
Nelle questioni morali la vulnerabilità delle riceventi degli ovociti sono ancora un problema. Perciò è obbligatoria una consulenza delicata, ma professionale. La coppia ricevente dovrebbe essere conscia che loro saranno i genitori legali e genuini.

Nella considerazione etica di alcune coppie, gli ovociti donati sono inaccettabili a causa delle loro convinzioni religiose.

Così la donazione degli ovociti rimane uno dei modi per portare la gioia della paternità a molte coppie che hanno tutte le indicazioni per questo tipo di trattamento dell'infertilità. E noi abbiamo la possibilità di aiutare le coppie che desiderano questo.


Visita virtuale della clinica
Primo piano Secondo piano

Киев,
ул. П.Калнышевского 
7А (М. Майорова 7А),
секция 7 å

Пн-Пт с 9:00 до 18:00
Сб-Вс - операционная и лаборатория